giovedì 29 ottobre 2015

Non solo librerie…around the world #1

                                             Non solo librerie
Rubrica ideata da me dove troverete curiosità dal mondo:  librerie, biblioteche, caffè letterari e altri luoghi dedicati ai libri.
Buona sera lettori! Oh come sono stanca…settimana lunga questa, nove ore al giorno mi sfiancano davvero, per fortuna stasera ho racimolato un pò di forze (non so nemmeno io dove) e ho deciso di utilizzarle per presentarvi una piccola rubrica che tratterà dei luoghi dedicati ai libri che noi lettori tanto amiamo. Con la speranza che vi piaccia, iniziamo il nostro giro da una biblioteca molto speciale:
                                                           La British Library
                         Aerial-view-of-BL
La British Library di Londra è la biblioteca nazionale del Regno Unito, si trova nei pressi della stazione di King's Cross ed è considerata la biblioteca di ricerca più importante al mondo. Al suo interno sono conservati più di 150 milioni di beni e 13 milioni di elementi nuovi ogni anno. Sorprendentemente giovane, la British Library fu creata per delibera dal parlamento solo nel 1973. Precedentemente era parte del British Museum, che donò molti beni alla nuova biblioteca.
untitledLa struttura fu progettata dall'architetto Colin St. John Wilson, in Euston Road, vicino alla St Pancras's Station di Londra. Al centro del complesso è situata The King's Library, una torre di vetro di tre piani nella quale sono conservati 65.000 tra volumi, manoscritti e mappe appartenenti al re Giorgio III tra il 1763 e il 1820.

All’interno troviamo la British Gallery, che è ritenuta una delle più grandi biblioteche del mondo con oltre 150 milioni di elementi provenienti da ogni paese del mondo e la sua collezione comprende circa 14 milioni di libri. Quest'ultima raccoglie materiale da ben 250 anni e riceve una copia di tutto ciò che viene pubblicato in Gran Bretagna ed Irlanda.
         sacredbooksdisplay        library

In questa biblioteca molto speciale ed invidiata, possiamo trovare tesori di valore inestimabile come per esempio  la Magna Charta del 1215, oppure i manoscritti di Charles Dickens e Laurence Sterne,  il testo originale di "Yesterday" dei Beatles, gli appunti sulla scoperta della penicillina di Alexander Fleming, le note di Leonardo da Vinci in scrittura speculare e un saggio di Isaac Newton sulla forza di gravità, e tutte queste rarità contribuiscono a rendere la visita in questo luogo un'esperienza indimenticabile, ma non è finita, perchè si possono anche ammirare gli scritti di Charlotte Brontë, ancora adolescente, e di Jane Austen, la prima edizione de Il ritratto di Dorian Gray, la prima stesura di Le avventure di Alice nel paese delle meraviglie di Lewis Carroll, il tutto integrato con testimonianze legate anche alla vita degli autori, come pagine di giornali, per esempio la notizia del processo a Oscar Wilde, pubblicità di spettacoli teatrali, riviste di moda e buone maniere nonché guide turistiche, libri di cucina e molto altro.

Add. 59874  3  The Illustrated Police News, May 4, 1895  La prima edizione di <em>The Portrait of Dorian Grey</em> (<em>Il ritratto di Dorian Grey</em>), pubblicata nell'aprile 1891 da Ward, Lock and Co e illustrata  Charles Ricketts.<br />Wilde inviò il libro ad alcuni amici: questo è quello ricevuto da Lionel Johnson, un giovane poeta e studente del New College, a Oxford.<br />(<a href="http://www.bl.uk/collection-items/1891-edition-of-the-picture-of-dorian-gray"British Library</a>)<br />
British Library Reading Room
Tutti possono accedere alla biblioteca sia per partecipare ad eventi sia a mostre, ed è anche possibile usufruire dei libri conservati nelle sale di lettura, basta registrarsi all’apposito ufficio dove viene rilasciato il Reader Pass di riconoscimento.   E’ possibile accedere alla British Library tutti i giorni, l'ingresso è gratuito, solo alcuni dei tanti eventi in programma sono a pagamento. In un giorno di pioggia e non solo, questa libreria deve essere davvero un oasi di pace dove leggere, curiosare tra le sale, mangiare e bere tanti caffè, perchè ovviamente non mancano bar e ristoranti…e poter vedere gli scritti originali di personaggi che hanno fatto un pezzetto di storia deve essere un’esperienza unica.
  british_library_reading
Vi do la buona notte con quest’ultima meravigliosa immagine, una biblioteca da sogno, reale e raggiungibile, aggiunta alla wishlist dei luoghi da visitare assolutamente. Se avete avuto la fortuna di andarci, lasciate le vostre opinioni, sono curiosa! Alla prossima lettori,
                                                                                                           firma francy

 







2 commenti:

  1. cosa dire di questa biblioteca? *-* che meraviglia, sarebbe un sogno averla a portata di mano, il paradiso! spero un giorno di poterla visitare!!! rubrica davvero carina :)

    RispondiElimina