lunedì 4 luglio 2016

Blogger Report #6 Presentazione di "Scrivere è un mestiere pericoloso"

Rubrica ideata da me in cui archivierò le mie esperienze da bookblogger
Incontro Letterario con Alice Basso

Buongiorno Cuor di Lettori e buon inizio di settimana. Come mai parto già così carica di lunedì?
1° Sono in ferie oggi, giornata che dedicherò interamente a me stessa, farò una lunghissima camminata e mi dedicherò a programmare post arretrati, senza ansie nè stress, mi godrò il #momentomeritato.
2° Oggi finalmente condivido con voi il report dell'incontro letterario più singolare e originale a cui abbia mai assistito.
La "star" è l'esilarante Alice Basso che ha accettato l'invito della Libreria Volante di Lecco e ci ha raggiunti giovedì 30 giugno alle 21. Mese chiuso nel migliore dei modi.
Mia mamma è la mia accompagnatrice ufficiale, non si smentisce mai, con l'entusiasmo di una ventenne si è lanciata ad occhi bendati, senza sapere nulla né dell'autrice né delle sue opere, con me in questa bella esperienza, così alle 18 siamo partite alla volta di Lecco.
Lecco è una ridente cittadina affacciata sul lago di Como, il centro con le sue vie e le sue piazze è raffinato e sempre vivo ad ogni ora.
Non per niente è stato scelto giovedì, che è il giorno in cui i negozi allungano l'orario di apertura fino alle 23. Nei punti strategici del centro si balla country, un dj improvvisato fa girare i suoi dischi, la gente si aggrega nei bar, entra ed esce dai negozi e avvolta da quell'euforia tipica delle sere d'estate, entra in un luogo magico, la Libreria Volante.
Scoperta per puro caso, grazie alla stessa Alice, che pubblicizzando l'incontro sulla sua pagina fb, mi ha dato la possibilità di trovare un nuovo posto nel mondo dove mi sono sentita immediatamente a mio agio.
E' una libreria diversa dalle altre, è originale, fichissima e qui i libri volano davvero! Per non parlare di chi la gestisce, Shanty, la "consigliera" frik che impregna l'aria con il suo amore per i libri e una coppia, presente solo il neo papà che ci ha fatti sbellicare dalle risate raccontando della nascita della sua bimba...Irma...non ci potevo credere, ma è una pura coincidenza. Per chi non avesse ancora letto il secondo volume che raccoglie gli sproloqui sagaci e un pò acidi di Vani, Irma fa parte del cast, è l'adorabile cuoca, e cliccando qui se ve la siete persa trovate la mia recensione al riguardo.
I libri volano, la proprietaria lavora la terracotta e ha disseminato le sue opere meravigliose per tutta la libreria, e lui, il neo papà, ci accoglie sorseggiando birra artigianale, che vende tra un libro e l'altro; anche questo contribuisce a rendere il luogo unico e perfetto per me, io adoro la birra artigianale!

Alice è puntualissima e arriva accompagnata da Elena, la cartomante "vestita da cocomero" ( qui ho riso di gusto), divoratrice di libri, con un adorazione per Vani e una nonna di novantaquattro anni che ricorda trame lette una vita fa e che ovviamente sa bene chi è la Dott. Sarca; Elena ha appunto il compito di presentare autrice e libro.
Inutile dire che l'accoppiata Alice/Elena è vincente, il botta e risposta mette tutti a proprio agio, l'atmosfera è divertita e rilassata, pendiamo dalle loro labbra.
Ho detto cartomante sì, il rito è questo, si legge il futuro del libro con i tarocchi e quello dei presenti che ne acquisteranno una copia, proprio come nel 2015 all'uscita di "L'imprevedibile piano della scrittrice senza nome", recensione qui
Vista la fortuna che ha portato al personaggio è d'obbligo ripetere il giro di carte, che dà modo ai presenti di iniziare a familiarizzare con la storia.
In pochissimi conoscono già Vani, quindi gli spoiler sono vietatissimi fin da subito, ma la chiacchierata scivola via con domande curiose e risposte ironiche, Elena e Alice si alternano raccontando aneddoti esilaranti, sembra di stare ad uno spettacolo teatrale con la differenza che la loro sintonia è naturale, non c'è nulla di preparato e l'empatia con entrambe ci avvolge.
Come me anche Elena ha notato uno slancio dell'autrice in questo secondo volume, la storia risulta più approfondita, completa, godibile; Alice afferma di avere avuto più libertà di espressione rispetto al primo volume in cui è stata costretta a "trattenersi", del resto è redattrice da dieci anni, scrivere è il suo mestiere e nessuno glielo deve insegnare.
Le sue storie nascono quasi totalmente nella testa, in coda al semaforo le idee acquistano nitidezza tra un rosso e l'altro, prendendo qualche appunto e imprigionando la trama nella carta tutta d'un fiato grazie alla sua capacità invidiabile di scrivere velocemente. 
Antida, a cui Alice ha dedicato il libro, è la sua anziana padrona di casa e amica, con la quale, infischiandosene della differenza di età, esce per chiacchierare davanti ad una pizza. 
Con Antida le pizze si ordinano rigorosamente in due momenti diversi, prima una poi l'altra, dividendola a metà, in modo da mangiarla sempre calda...geniale direi no? 
Ed ecco colei che ha ispirato il personaggio di Irma. 
E Silvana Sarca? Esiste davvero, ed è una cara amica di Alice, anima dark da giovanissima, oggi mamma di Morgana e Ivano, i piccoli amici di Vani. Quanto la vorrei incontrare questa famiglia, diciamo che mi accontento di ritrovarli nel terzo romanzo che Alice ovviamente ha già consegnato a chi di dovere. Con un sospiro di sollievo e un urletto entusiata, ci conferma che il libro è stato approvato e a maggio del 2017 uscirà per Garzanti. (Mia standig ovation mentale).
Dopo un'ora e mezza esilarante si passa al firma copie, agli acquisti e soprattutto alla lettura dei tarocchi, non potevo sottrarmi e anche qui Elena ha sfoderato le sue capacità mediatiche leggendomi nel cuore.
Con un nuovo porto in cui attraccare, qualche nuovo libro in borsa, la birra e il cuore appagato, salutiamo Alice ed Elena, ci concediamo un gelato fresco e a braccetto torniamo alla nostra vita arricchita da questa bella esperienza condivisa.

Che serata ragazzi,
mi chiedo quando si decideranno a inventare il tasto rewind per la tastiera del pc,
sarebbe bello riavvolgere le parole 
e con loro l'ennesima bellissima gioia da bookblogger.
Buona giornata lettori e a prestissimo.

27 commenti:

  1. Meravigliosa serata e resoconto che le rende onore! Mi sono segnata questa libreria perché se mai capiterò nei dintorni di Lecco devo assolutamente visitarla! Un luogo magico a dir poco.
    Un bacione, Stefi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Stè! E se passi per la Libreria Volante, fai un fischio che ti raggiungo 😉

      Elimina
  2. Ma che meravigliaaa *-* Dall'incantevole libreria, allo spumeggiante incontro con Alice (io sto ancora aspettando il momento giusto per leggere i suoi libri), all'energia e alla passione che emergono dalle tue parole! Brava! <3 <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie! Il suo momento arriverà anche per te, intanto ti aspetta il resoconto vocale 😉

      Elimina
  3. Ciao Cuore, sto studiando le foto per vedere se riesco pure io ad appendere dei libri volanti in biblioteca! Che dire? Tanta invidia: per la splendida e insolita presentazione alla quale hai partecipato e pure per questa giornata di ferie.
    Bellissimo resoconto.
    Ciao da lea

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Woooooooooow che bella idea! La soluzione ci sarebbe, vieni a Lecco!!! Ci facciamo un giro alla Libreria Volante e rubiamo l'idea😁
      Sto seriamente pensando di farlo a casa...😉
      Grazie mille spero che anche tu possa conoscere Alice, la sua genuinità conquista.
      Per i tarocchi mi sto organizzando con un vecchio mazzo e un libro guida, potrebbe rivelarsi un bel passatempo. Ciao e a presto

      Elimina
  4. Ciao Cuore buon lunedì di ferie! Io sono al lavoro... stress e caldo! Il tuo meraviglioso post però mi ha aiutata ad iniziare la giornata col piede giusto, che bellissime emozioni sono nate da questo libro! *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per essere passata a condividere con me quest'esperienza che mi ha riempita di gioia! Buon lavoro cara :-)

      Elimina
  5. Buongiorno Cuore Zingaro, si io mi lancio e mi rilancio giocando come una " giocatrice" accanita e accompagnatrice ufficiale nelle tue scorribande di libri e librerie sorprendenti. L'autrice in questione non la conoscevo, ora sono pronta ad accoglierla nelle mie mani e nel mio cuore affamati di lettura. Lo sai Cuore, io leggo più libri in una volta..... ci stanno tutti nella mia testa di mamma diversamente giovane. La passione che abbiamo per la lettura arriva da lontano, avvicinandoci in queste avventure come due di una stessa cosa. Grazie per la possibilità che mi dai di dividere, ridere e sognare con un libro in mano, in treno o in macchina per raggiungere i luoghi delle nostre belle serate tra le righe del Cuore! la tua Susetta appagata come mamma, come tua spalla, di questa meravigliosa vita che è la nostra.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mamma grazie a te per avere ancora la forza a quasi sessant'anni di buttarti a piedi pari in tutto ciò che la vita ti concede e grazie per avermi insegnato che per stare al mondo come si deve bisogna vivereeee!!!! Alla prossima avventura smack!

      Elimina
  6. Bellissima libreria, i libri volanti sono davvero un'idea originale. Che bello che sei andata all'incontro con tua madre, anche io ho un bel rapporto con la mia e capisco la tua gioia :)
    Ciao, Serena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Serena e benvenuta qui! E' bello avere mamme sprint, se lettrici poi ;-)

      Elimina
  7. Grazie per aver condiviso con noi quest'incontro! Ho avuto la sensazione di averci partecipato anch'io ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per essere passata a leggerlo!

      Elimina
  8. Gli incontri d'autore sono proprio una bella cosa, meno male che qualcuno li ha inventati. Per un momento, quei personaggi, quelle parole che hai amato, che ti sono arrivati dritti al cuore è come se prendessero realmente vita.
    E cosa leggo? L'uscita del terzo romanzo è prevista per il prossimo maggio : mi sa che approfitterò del mio compleanno per farmeli regalare tutti e tre!
    P.S. Ma quanta energia hanno le mamme? Io dico che sono loro il motore del mondo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siiii è un bellissimo regalo! Mamme, meritano un inchino ogni nuovo giorno...io, la mia la amo con tutti i suoi pregi e difetti, pure il suo motore turbo ;-)

      Elimina
  9. Ciao:) Ormai sento nominare questa autrice - e la sua protagonista - un po' dappertutto. Ho la curiosità alle stelle, mi sa che fra poco vado a dare un'occhiata pure io:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Curiosa di sapere che ne pensi:-)

      Elimina
  10. ma che bello!!!! sapevo che Alice ti sarebbe piaciuta. è un vulcano di simpatia. e poi posso invidiarti per la location? fantastica, devo assolutamente andare a vedere quella libreria è assolutamente splendida!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Avevi proprio ragione Chicca, Alice e la sua genuinità conquistano! Mamma se ne è innamorata 😊
      La Libreria Volante merita come le persone che ci lavorano, è stato tutto perfetto, un momento baciato da vibrazioni postive. Se dovessi venire fammi sapere che ti raggiungo!

      Elimina
  11. Cioè, eravamo lì, insieme e nemmeno me ne sono accorta???????
    ahahahahahahahahahahahah bellissima serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma daiiiii non dirmelo!!!
      Peccato, speriamo di avere altre occasioni se sei di Lecco. Serata meravigliosa, Alice merita davvero.

      Elimina
    2. Ero la rossa dagli occhiali tondi ahahahahahahahahah
      Io vivo lì vicino :)

      Elimina
  12. Un incontro davvero speciale e la libreria che ha ospitato il tutto sembra magica e unica nel suo genere. Sarebbe stato bellissimo essere là ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siii è stato bellissimo mi era un sacco dispiaciuto non poter andare in Garzanti, ma alla fine è stato meglio così, perché guardando il video, quello di Lecco si è rivelato moooolto più originale😊

      Elimina