venerdì 25 settembre 2015

Le mie recensioni #17 “Non c’è niente che non va, almeno credo” di Maddie Dawson Giunti

Buongiorno lettori, finalmente venerdì, è stata una settimana lavorativa faticosa, a me aspetta un bel weekend, di relax, svago e lettura ovviamente. E voi che farete di bello? Iniziamo la giornata carichi, una ricca colazione, due litri di caffè e... recensione! Questo libro mi ha tenuto compagnia nelle ore passate in spiaggia, un pò sotto il sole, un pò sotto la pioggia e con il vento che si ostinava a voltare pagina nonostante io dovessi ancora finirla, una lettura che è stata complice della mia nuova visione di alcune cose, mi ha accompagnato in un cambiamento del quale non mi sono affatto pentita e che ho promosso a pieni voti.
 cop-low-niente-che-non-va-B9TR4AP4
Titolo: Non c’è niente che non va, almeno credo
Autore: Maddie Dawson
Casa Editrice: Giunti
Data di pubblicazione: settembre 2014
Pagine: 384
Prezzo: 15.90 €
11291873_1444218029227414_89963258_n (1)
Il pensiero di Cuore
Questo è decisamente uno di quei libri che mi rubano il cuore, dove tra le pagine trovi di tutto un pò, sviluppato nella giusta misura: amore, battute divertenti, situazioni singolari, personaggi “normali” che non puoi far altro che apprezzare e temi importanti, ogni cosa è ben ponderata e trova dimora all’interno della storia, perfettamente.
Rosie e Jonathan, più che quarantenni, coppia solida all’apparenza, abitudini e manie di una vita pensata a due. Lei insegnante, accomodante e comprensiva, triste la sua storia, bisognosa d’affetto e attenzioni; lui, blogger e collezionista fissato, più che altro per dare uno scopo alla sua vita, egoista, egocentrico, cinico e pretenzioso.

Lei, la donna dagli zigomi eleganti e dalle caviglie sottili, sta bevendo un Bloody Mary, serena e composta nei suoi pantaloni alla pescatora color cachi e t-shirt bianca, entusiasmandosi  per il sole splendente, l’aria asciutta e la temperatura mite, come se fosse stata lei ad inventarli. E’ andata dal parrucchiere e ha le unghie dipinte di un arancione fluorescente che conferisce un aspetto pericoloso alle sue mani, come se avessero delle armi appuntite ai polpastrelli”.
L’ho adorata. Sophie, la nonna sprint di Rosie, dura e sarcastica, che alla veneranda età di ottantotto anni, cerca ancora il modo di godersela, e ci riesce! Riflette sui desideri non realizzati,  tra cocktail, musica e il suo “amichetto” George, si gode gli ultimi momenti della sua vita, che non finirà rimpiangendo null’altro che i sogni svaniti, perché tutto deve essere come lei decide. Testarda e ostinata è un personaggio fantastico, che cela un grande cuore. Cesare Annunziata (La tentazione di essere felici), al femminile…come non amarla?

E poi c’è lui, il bel Tony Cavaletti,  il badante tuttofare di nonna Sophie, affascinante, gentile, dal cuore puro, sempre un pò tra le nuvole, gli strafalcioni linguistici sono il suo pane quotidiano e Rosie, che sostiene che la fragilità della nonna, (ma dove??? ma quale???), necessiti di una badante qualificata, dopo vari tentativi di sostituire lo stallone italiano con una rompiballe tutta regole, non può che deporre le armi e piegarsi all’entusiasmo di Tony, lasciarsi conquistare dalle sue battute e deliziare delle sue prelibatezze in cucina.
Una mattina come tante, un momento d’intimità viene interrotto da una telefonata che cambierà tutto nella vita dei due protagonisti, muterà il loro punto di vista e li costringerà a tirare le somme del loro rapporto e a prendere decisioni cruciali.
Lo stile dell’autrice è fresco, piacevole come la brezza marina, ironico e divertente, ma anche serio e convincente, una storia che scivola via come seta tra le dita, semplice ma toccante, e il finale, anche se un tantino scontato, è proprio come desideravo che fosse. Consigliatissimo a tutti.
voti5
                      Batticuore
Appunti nel cuore: la trama semplice, i personaggi credibili e lo stile, i vari punti di vista, le situazioni singolari e quelle più serie, le atmosfere, la giovinezza, la mezza età e la vecchiaia, l’amore e l’amicizia. Ho amato tutto di questo libro.   
Dillo con un fiore: ho scelto la Zinnia da abbinare a questo libro, che significa semplicità, perchè spesso è proprio questa caratteristica che rende tutto più bello, limpido e gradevole.
Zinnia-semplicità  La zinnia è un fiore estivo originaria dell’America del sud, facile da coltivare ed amato, oltre che per questo, per la sua bellezza e capacità di essere appariscente nonostante la sua semplicità. E’ il colore che parla, rendendola unica nel suo genere.
Per oggi è tutto lettori, spero di aver incuriosito chi non ha letto questo libro e dato una conferma a chi già lo ha amato. Vi auguro buone letture,
firma francy






17 commenti:

  1. condivido, davvero un bel romanzo, scritto bene, con una bella storia e che unisce bene romanticismo e ironia

    RispondiElimina
  2. Che bella recensione Cuore! Non ho letto questo libro, ma le tue parole mi hanno incuriosita perciò sono andata su Amazon a curiosare un pò per acquistarlo in ebook ma il prezzo della versione per Kindle è più o meno uguale a quella cartacea quindi penso che comprerò l'edizione cartacea! Grazie per avermi fatto conoscere questo libro! Aiuto sono sommersa da libri che devo ancora leggere!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara! A chi lo dici ne ho una marea da leggere, per fortuna non hanno scadenza. Sarà un ottimo acquisto vedrai ;-)

      Elimina
    2. Ciao Cuore! Ho acquistato questo libro proprio ieri! Non vedo l'ora di iniziarlo! E pensa che se non avessi letto la tua recensione, non lo avrei mai conosciuto! Bacioni

      Elimina
  3. Non ne avevo mai sentito parlare ma me lo appunto, sembra interessante!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se lo leggerai sarò felice di sapere che ne pensi :-)

      Elimina
  4. Non gli davo una lire, come si dice.
    Fa piacere però ricredersi. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Michele! Lo stile è accattivante e scorre che è un piacere, poi certo i gusti sono gusti, ma quest'autrice mi ha convinta, recupererò sicuramente anche "Facciamo finta che non sia successo niente" e vediamo se riconfermerà la sua bravura :-)

      Elimina
  5. Adesso sono davvero felice di averlo già in libreria!! ^-^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non vedo l'ora di leggere il tuo parere :-)

      Elimina
  6. Ce l'ho già e sai perché? Proprio perché sentivo quella semplicità di cui parli. Dunque anche la zinnia abbinata è una scelta perfetta :)

    RispondiElimina
  7. Bellissima recensione, non conoscevo questo libro ma...mi piace!! ^_^

    RispondiElimina
  8. Bella recensione! Grazie alle tue parole, ho appena trovato il 275939794esimo libro da leggere quest'anno *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, è proprio una bella lettura, piacevole :-)

      Elimina